Hotel Canon D'Oro Conegliano - Treviso Hotel quattro stelle

  • italiano
  • English
  • español
  • français
  • Deutsch
  • русский
  • 日本語
  • 中文


La strada del Prosecco - da Conegliano a Valdobbiadene

Data di arrivo Data di arrivo
Data di partenza Data di partenza
Ospiti per camera
Adulti Bambini Neonati
fino a 12 anni fino a 3 anni
Sei già Socio Best Western Rewards?
Inserisci qui il tuo numero di tessera

Cosa visitare sulla Strada del Prosecco non è cosa immediata, non sempre è facile orientarsi tra le mille strade che si snodano tra i vigneti. Noi dell'Hotel Canon d'Oro abbiamo preparato questo suggestivo percorso per farvela scoprire senza perdervi nulla della sua bellezza.


Il nostro viaggio su quella che è la prima strada dei Vini nata in Italia inizia da Conegliano, città che offre l'opportunità di una passeggiata tra i portici della Contrada Granda ammirando le facciate di palazzi nobili, la straordinaria bellezza degli affreschi sulla facciata del Duomo e del Canon d’Oro con il Castello sullo sfondo.

 

Salendo al Castello, sede del Museo Civico, dalle cui terrazze si vede un panorama mozzafiato sulle colline del Prosecco e sulla Città, inizia la strada del Prosecco lungo la via principale, si passa la frazione di Costa e si prosegue poi verso San Pietro di Feletto ove sorge la splendida Pieve del XII secolo, dalle squisite ed eleganti linee romaniche, assolutamente da non perdere.

 

Il successivo tratto della Strada del Prosecco si dipana sino a Refrontolo tra un susseguirsi di scorci suggestivi sui colli del Felettano. Arrivati in piazza girate a destra seguendo le indicazioni per il Molinetto della Croda, incantevole Mulino incastonato nella roccia.

 

Dopo una breve sosta si prosegue per Rolle un posto così incantevole da essere diventato un borgo tutelato dal FAI. Prima di raggiungere questo antico borgo, tra vigneti ininterrotti, scorci e paesaggi di autentica bellezza e grande fascino, si incontra la cantina Vigne Matte dove vi suggeriamo una sosta degustazione www.vignematte.it

 

Da qui seguendo le indicazioni per Farrò si raggiunge Follina che offre al turista la splendida abbazia cistercense di Santa Maria risalente agli inizi del Trecento. 

Proseguendo oltre verso Miane e Combai si può godere di un paesaggio in buona parte ancora integro e disegnato da piccoli coni collinari, poeticamente definiti chiocciole, spesso punteggiati delle antiche “casere” dove i contadini ricoverano ancora oggi il fieno e gli attrezzi.

 

Il nostro viaggio prosegue verso Nord, immergendosi tra infiniti vigneti per raggiungere quello che è il clou per eccellenza dell'area Docg del Prosecco Conegliano-Valdobbiadene, ovvero la zona del Cartizze da cui si ricava l'omonimo pregiato spumante. Proseguendo si arriva a Valdobbiadene e più esattamente a Villa dei Cedri, sede del Forum Spumanti d’Italia, dove si conclude il nostro viaggio di andata. Merita una visita la piazza principale circondata di edifici di stile neoclassico, poco lontano dalla deliziosa Chiesetta di San Gregorio del '400.

 

Abbiamo a disposizione per voi un tour sulla Strada del Prosecco, con preparate guide locali che vi poteranno a scoprire le sue bellezze in una giornata indimenticabile. Solo su prenotazione.

 

Ogni fine settimana alcune cantine sono disponibili alla visita con degustazione dei vini delle colline di Conegliano Valdobbiadene.

 

Vedi il calendario delle cantine aperte nei weekend valido per il 2016

 

 

Ristoranti consigliati sulla Strada del Prosecco:

 

1. Trattoria Al Forno - a Refrontolo tel. 0438 894496

Mario e Rosita Piol gestiscono con discrezione e cortesia questo bel locale, ricavato da una casa più che centenaria. La loro, dunque, è una cucina attenta alla stagionalità, alla tradizione e ai prodotti del territorio All’interno del locale è molto piacevole, soprattutto d’inverno, l’angolo del focolare, che serve anche per la cottura delle carni alla griglia; vasta scelta di vini.

 

2. Ristorante Andreetta - a Rolle (località di Cison di Valmarino) Tel: 0438 85761

Il Ristorante Da Andreetta si inserisce nello scenario ampio e seducente di Rolle: circondato da boschi e colli coltivati a vigneto, domina il paesaggio con la sua ampia terrazza sulla vallata. La tradizione culinaria della famiglia Andreetta inizia negli anni Sessanta con mamma Santina. La cucina è rigorosamente fedele al territorio ed alle stagioni, propone piatti tipici della tradizione trevigiana.

Tra i primi piatti spiccano la "sopa coada" secondo antica ricetta della casa, i risotti, le zuppe, i tortelli farciti e le paste fatte in casa. Tra i piatti di carne: la faraona in salsa peverada, lo spiedo misto, i brasati, le lumache alla veneta secondo antica ricetta, i bolliti, il baccalà alla vicentina, il puledro in umido.

 

3. Osteria dai Mazzeri - a Follina tel. 0438 971255

L’Osteria dai Mazzeri si trova a Follina all’interno del vecchio Municipio del paese, a pochi passi dall’Abbazia Cistercense di Santa Maria.Tra le spesse mura dell’antico edificio, Vito e Mauro Mazzero vi danno il benvenuto nel loro accogliente ristorante con semplicità, simpatia e molta passione.

Scegliete se accomodarvi nella saletta di fronte al camino, in uno dei tavoli rotondi della sala centrale oppure un po’appartati all’interno dell’antica volta. A questo punto rilassatevi e lasciatevi guidare dalle loro proposte in un “viaggio” tra i sapori più autentici della cucina trevigiana Sicuramente uno dei migliori locali nella provincia. Vivamente consigliato.

 

4. Osteria Al Castelletto “da Clemi” - a Follina, località Pedeguarda

La Signora Clemi con un tocco creativo in cucina interpreta i sapori della tradizione locale e regionale. La specialità del locale è la carne alla brace. Sfiziosi anche i dolci:dalla mousse di cioccolata al gelato vaniglia allo zabaione. Completa l'opera una buona carta dei vini che prevede selezioni locali e nazionali.

 

5. Antica Osteria di via Brandolni - a Solighetto tel. 0438 82590

Una classica casa di campagna dei primi ‘900, con il caminetto centrale, regala agli ospiti un’atmosfera familiare e accogliente. Atmosfera decisamente affascinante; ovunque su pareti e soffitti spiccano i meravigliosi dipinti del maestro Lino Dinetto. 

La cucina esalta i sapori e i frutti di stagione, per offrirvi un’esperienza culinaria indimenticabile. Dal risotto con gli asparagi alla calda vellutata di zucca, dai “radici e fasioi” al “pit in tecia”, dalle crostate alle meringhe… per deliziare i vostri sensi in ogni periodo dell’anno.

 

6. Ristorante “da Gigetto” - a Miane tel. 0438 960020

Uno dei nomi in assoluto più blasonati della ristorazione trevigiana, dove i piatti della tradizione veneta si trasformano magicamente in leccornie sapientemente presentate e rese indimenticabili dall’accoglienza davvero perfetta.

 

7. Trattoria Alla Cima - a Valdobbiadene, località San Pietro di Barbozza Tel.  0423 972711

Nel cuore della zona di produzione del Prosecco DOC, dalla collina su cui si trova il locale, un vecchio cascinale ristrutturato, si gode di una vista straordinaria, impareggiabile: si domina un panorama di vigne e campi a perdita d’occhio, praticamente per tutta la valle del Piave. La trattoria “Alla Cima” una volta saziati gli occhi, d’estate si mangia nella grande terrazza panoramica, soddisfa egregiamente anche i vostri appetiti. La cucina è a vista Il menu si basa su prodotti locali e di stagione Isidoro cura anche la carta dei vini, che offre un’ottima scelta di etichette locali e nazionali.


 

Best Western Hotel alla posta - saint vincent